Passa ai contenuti principali

Milazzo (Me). Mancata convocazione del Consiglio su problema dell’area di sosta alla stazione FS



Milazzo (Me). Mancata convocazione del Consiglio su problema dell’area di sosta alla stazione FS


I Consiglieri comunali Damiano Maisano, Lorenzo Italiano, Giuseppe Crisafulli e Alessio Andaloro hanno inviato una nota al Presidente facente funzioni Mario Sindoni, alla Segretaria generale, al Prefetto e all’Assessorato alle Autonomie locali per sollecitare l’intervento di queste ultime due istituzioni contro l’inerzia della Presidenza a riscontrare la richiesta di convocazione del Consiglio straordinario, presentata il 2 maggio e munita dalla firma di cinque Consiglieri, avente per oggetto “Problematiche parcheggio pendolari stazione FS di Milazzo”.

“Ai sensi del Regolamento comunale – scrivono i Consiglieri – la seduta doveva essere convocata entro il termine di cinque giorni; ma a distanza di quasi 50 giorni non si è proceduto a tale adempimento, con la conseguenza non solo di mortificare l’azione del Consigliere comunale, ma anche di operare in dispregio alla normativa”. Da qui la richiesta di intervento “al fine di ristabilire i corretti principi violati”. Il Consigliere di “Sud chiama Nord” Damiano Maisano ha invece chiesto al Sindaco, al Comandante della Polizia Locale e alla Segretaria Generale l’accesso agli atti della documentazione relativa all’affidamento diretto della fornitura di beni e servizi per l’implementazione dei sistemi di segnaletica della sosta di Piazza XXV Aprile mediante la fornitura di beni e servizi per l’efficientamento del parcheggio.


I consiglieri di opposizione Lorenzo Italiano, Damiano Maisano, Giuseppe Crisafulli e Alessio Andaloro da subito hanno segnalato inconvenienti e disagi, accogliendo le lamentele di diversi turisti giunti in città, ma sopra tutto dal piccolo "esercito " di lavoratori e studenti , di Milazzo e del Comprensorio ) che ogni giorno sono costretti a viaggiare fuori sede e la sosta diventa una necessità.
La chiusura dell'amministrazione in carica , secondo noi , non porta da nessuna parte :
-uno dei principali problemi secondo i consiglieri è legato al luogo in cui si trova la stazione, che non è facilmente raggiungibile se non si hanno servizi di trasporti in sinergia con le partenze e gli arrivi dei treni, fino alla distanza considerevole dal centro e dagli imbarchi degli aliscafi del porto.
- Sottolineata anche l’assenza di un distributore di bevande e l’impossibilità di comprare un biglietto perché la biglietteria è chiusa e quella automatica spesso e volentieri non funziona.
I consiglieri di opposizione hanno criticato aspramente anche la strada che conduce alla stazione, caratterizzata da erbacce e spazzatura.


“È stata costruita una cattedrale in mezzo al nulla, rendendola rifugio per la disperazione – ha dichiarato il consigliere Lorenzo Italiano -. Il turista che decide di intraprendere un viaggio in treno viene scaricato in una landa di disservizi. Non si può pensare di diventare meta turistica quando non si è in grado di fornire nemmeno un sistema di trasporti efficiente”.


“È desolante vedere file di persone che, bagaglio a traino sotto il sole o anche con la pioggia, dal centro città devono raggiungere a piedi la stazione, perché non c’è un servizio di collegamento diurno e notturno”, ha concluso.




I lavori d’Aula riprenderanno lunedì 24 giugno.


Commenti

Post popolari in questo blog

Grande successo per l’XI Premio Nazionale di Poesia TARC 2023

Una straordinaria serata, in occasione dell’XI Premio Nazionale di Poesia TARC 2023, si è svolta, il 29 Settembre 2023, al Main Palace Hotel di Roccalumera. Nella Sala Conferenze dell’hotel, gentilmente concessa dalla proprietaria, sig.ra Santina Missorici, affollata di gente amante della cultura, vari poeti provenienti da ogni parte della Sicilia, ma anche dalle regioni calabra e campana, sono stati premiati da un’attenta Giuria, che ha operato con trasparenza un’obiettiva selezione dei testi poetici, quest’anno particolarmente pregevoli. La serata è stata condotta felicemente dalla Presidente della TARC, prof.ssa Melina Scarcella che, visibilmente emozionata, ha dedicato il Premio alla dott.ssa Rosaria Aurora Conti, recentemente scomparsa. La manifestazione, molto applaudita, ha registrato anche momenti di distensione e di brio grazie al co-conduttore al fianco della Scarcella, Natale Munaò, valido artista messinese e veterano presentatore di spettacoli di una certa rilevanza nel Me

Milazzo : presentata, con successo, la commedia "LA SALA D'ATTESA "di Stefania De Ruvo a cura del Teatro Libero

LA SALA D'ATTESA di Stefania De Ruvo  Associazione Astrea -Amici delle Donne" Milazzo L'Associazione Astrea "Amici delle donne ", in occasione del 7° anniversario della fondazione e in un momento così doloroso per tutti, con la rappresentazione teatrale LA SALA D'ATTESA di Stefania De Ruvo,  ha voluto contribuire alla riflessione collettiva perché si affermi la cultura della vita. Complimenti al "Gruppo Teatro Libero" che,  con competenza e capacità artistiche  ha saputo rendere ancora più significativa la serata. dello scorso 24 novembre al Teatro Trifiletti di Milazzo. Quando si parla di violenze sulle donne alcuni pensano che si tratti di una divisione inutile della violenza.  Crediamo invece  che la violenza sulle donne abbia una “peculiare” unicità. Femminicidi, stupri e violenze domestiche hanno una caratteristica comune che si fonda sul rapporto tra uomo e donna e che vanno oltre le inclinazioni violente del singolo. E’ e rimarrà una viol

𝐌𝐮𝐬𝐢𝐜𝐨𝐭𝐞𝐫𝐚𝐩𝐢𝐚 𝐭𝐫𝐚 𝐧𝐞𝐮𝐫𝐨𝐬𝐜𝐢𝐞𝐧𝐳𝐞 𝐞𝐝 𝐚𝐩𝐩𝐫𝐨𝐜𝐜𝐢𝐨 𝐟𝐢𝐥𝐨𝐬𝐨𝐟𝐢𝐜𝐨

Biblioteca Regionale Universitaria "Giacomo Longo" di Messina 𝐌𝐮𝐬𝐢𝐜𝐨𝐭𝐞𝐫𝐚𝐩𝐢𝐚 𝐭𝐫𝐚 𝐧𝐞𝐮𝐫𝐨𝐬𝐜𝐢𝐞𝐧𝐳𝐞 𝐞𝐝 𝐚𝐩𝐩𝐫𝐨𝐜𝐜𝐢𝐨 𝐟𝐢𝐥𝐨𝐬𝐨𝐟𝐢𝐜𝐨 Giornata di Studi Nei giorni scorsi, presso la Sala Lettura della Biblioteca Regionale Universitaria “Giacomo Longo” di Messina, si è svolta, alla presenza di numeroso pubblico, la Giornata di Studi intitolata “Musicoterapia tra neuroscienze ed approccio filosofico”, un percorso di riflessione sulla tematica per far conoscere e approfondire l'incisiva valenza della musica come terapia di supporto a svariate patologie del corpo e della mente. Il momento culturale, che trae origine da un’intuizione progettuale del Dott. Giovanni Albano, è stato promosso dall’Associazione Nazionale del Fante, Sezione di Messina, dall’Associazione Musicale “Vincenzo Bellini” di Messina e dall’Associazione “AvantGarde Music School” e si è aperto con i Saluti Istituzionali e l'Introduzione della Direttrice, Avv. Tommasa Siragus